Che tu ci creda o no, ad oggi non c'è mai stato un P1000 (e ancor meno un P2000) organizzato nel sud dell'Alsazia. In attesa di questa giornata tanto desiderata dai giocatori di padel, c'è stato un livello molto alto P500 il 3 e 4 dicembre nell'Alto Reno (*).

Ciò è avvenuto a Saint-Louis, al confine con la città svizzera di Basilea. Teste di serie n°3, i Mulhousiens Teri Groll (155° francese) e Diego Garcia (224°) non erano i favoriti sulla carta, anche se la classifica di questi giocatori troppo rari non rispecchia il loro reale livello di gioco. A riprova, l'anno scorso, c'era stata Teri Groll quarto di finale dei campionati francesi, dopo una memorabile “perf” in 1/8!

Ma questa domenica, Groll e Garcia hanno complicato il compito giocando ciascuno una partita di tennis interclub alle 9 del mattino, prima di arrivare a concatenare tre doppi di padel.

Un battitore che nel tennis raggiungeva i 254 km/h

Un altro ostacolo, sono stati opposti dalle semifinali ai loro grandi rivali alsaziani: i residenti di Strasburgo Christophe Henry (46esimo francese a 47 anni) e Albano Olivetti (equiparato 300esimo e 66esimo miglior tennista del mondo in doppio). Quest'ultimo è particolarmente noto per essere stato cronometrato a 254 km/h su un servizio nel tennis.

La finale s8217 si gioca davanti a spettatori di tutte le età

Ma domenica Groll e Garcia, in una stanza alta 9 metri facilitando i pallonetti, sono riusciti a imbavagliare le schiacciate prepotenti del gigante Olivetti (2,03 m), meno aereo del solito. In una partita spettacolare e velocissima, i Mulhousien hanno moltiplicato i loro blocchi riflessi e le raffiche laser per vincere 6-3, 6-2.

Nell'altra parte della classifica, le teste di serie 1 Tiphaine Holderbach (138esimo francese) e Anthony Kohlmann (140esimo) hanno avuto un difficile quarto di finale dall'inizio. Contro l'ex numero 6 svizzero Ante Palesko, proveniente dal Basilea, e il venezuelano Oscar Gutierrez, gli strasburghesi sono stati maltrattati nel primo set, vinto in extremis 7-6. Hanno saputo affrontare e abituarsi alle diaboliche palle corte di Palesko per concludere il secondo 6-3 e spalancare le porte alla semifinale. Quest'ultimo, meno tosto del quarto, si è concluso 6-3, 6-4 contro Charles Alexandre (175esimo) e l'ex calciatore professionista Destriero Malbranque (231e).

L8217ex calciatore professionista Steed Malbranque a sinistra di fronte ai 203m d8217Albano Olivetti diventa 406m con il riflesso8230

Grida di gioia e battaglia tattica

Terza doppietta di giornata per entrambe le squadre, la finale è iniziata con i francesi in vantaggio per 1-0 contro la Polonia, partita seguita sui maxischermi da tanti tifosi del Five/4Padel di San Luigi. Le grida di gioia lanciate ad ogni gol francese non hanno distratto i quattro giocatori, che hanno combattuto una grande battaglia tattica, chiamando più alla strategia che alla sparatoria nel primo tempo. In questa partita meno esplosiva, Groll e Garcia hanno dovuto attingere alle proprie risorse fisiche e comporre l'uno con la schiena rigida, l'altro con il sedere dolorante per vincere 7-6, 6-3, mentre i Blues sono arrivati ​​a concludere 3-1 e qualificarsi per i quarti di Coppa del Mondo!

In attesa del P1000, il prossimo torneo locale sarà... un P100, il 17 dicembre: nonostante uno zero in meno rispetto al P1000, il livello non è zero e continua a progredire in Alsazia.

(*) Contrariamente a quanto affermano circa tre giornalisti televisivi e radiofonici su quattro, l'Alto Reno è in “fondo” dell'Alsazia, mentre il Basso Reno e la sua capitale Strasburgo sono in “alto”. Controintuitivo ma logico: il Reno scorre da sud a nord...

[Credito fotografico principale: Vincent Voegtlin]

Le 10 migliori squadre nella classifica finale di questo P500.

Dopo 40 anni di tennis, Jérôme cade nel piatto del padel nel 2018. Da allora ci pensa tutte le mattine mentre si rade… ma non si rade mai il pala in mano! Giornalista in Alsazia, non ha altra ambizione che condividere la sua passione con te, che tu parli francese, italiano, spagnolo o inglese.