Durante il nostro soggiorno in Svezia, abbiamo avuto l'opportunità di chattare con Omar Villavicencio, Presidente della Federazione messicana di Padel (FEMEXPADEL) e vicepresidente dell'APT Padel Tour.

“Fabrice Pastor e io lavoriamo molto bene insieme”

Santiago PLAZAS: Com'era la tua passione per? Padel ?

Omar VILLAVICENCIO : “E' una passione che nasce dalla curiosità. Non ho un passato negli sport di racchetta ma un giorno nel mio club in Messico, ho visto per la prima volta un campo di padel concreto, e lo sport mi intrigava molto, poi ho iniziato a praticarlo, a gareggiare… e oggi sono il vicepresidente dell'APT Padel Torre !"

apt pte- vice - giocatori

SP: Come hai conosciuto Fabrice Pastor, presidente dell'APT Padel Torre ?

OV : "Ho conosciuto Fabrice Pastor grazie alla sua competizione, la Fabrice Pastor Cup. Conoscevo il suo background e la sua passione per padel … Ho sentito che il signor Pastor stava pensando di smettere. L'ho contattato e gli ho parlato del mio concetto di torneo. Ho organizzato un torneo che è andato molto bene… l'ho convinto a restare nel mondo del padel, e lavoriamo molto bene insieme... offrendo un circuito presente in più continenti.”

SP: Come ti sei preparato per questo torneo in Messico e cosa funziona per te un torneo?

OV : “Quando ho pianificato questo torneo a Puebla, sapevo che il concetto di competizione sarebbe stato la base per i prossimi tornei in America. I risultati sono stati formidabili e inaspettati anche per Fabrice Pastor. Abbiamo avuto Coppia 350s registrato per tutta la settimana... È stato un boom, anche la gente ci ha chiesto di fare più tornei in Messico! ”

SP: Si potrebbe dire che questo torneo è l'inizio dell'APT Padel Torre ?

OV : “Sì, è un torneo che ha fatto il boom in Messico e che ha portato alla creazione dell'APT Padel Torre. Io credevo in Fabrice e lui in me... il mondo di padel deve essere molto grato a Fabrice Pastor. ”

Cambiare il padel in Messico

SP: Come sei riuscito a passare da un semplice giocatore a un giocatore importante in padel ?

OV : “È successo come in un libro. Quando mi sono appassionato padel, ho visto tutti questi giovani, questi collezionisti di palline in Messico che non avevano i mezzi per praticare questo sport. Quando ho incontrato il Ministro dello Sport Sig. Castillo Gli ho spiegato le mie preoccupazioni e abbiamo cercato di cambiare le cose padel in Messico… ho creato la federazione di Padel in Messico e grazie a lei, possiamo aiutare economicamente i giovani calciatori "femexpadel

SP: Secondo te cosa manca in Messico per avere più giocatori nel circuito internazionale?

OV: “Manca un Fabrice Pastor! Mancano tornei e finanziamenti per consentire ai giocatori di partecipare alle competizioni e acquisire esperienza internazionale. Oggi grazie all'APT Padel Tour e Fabrice Pastor, i giocatori possono partecipare ad alcuni tornei sul territorio messicano e per il 2022, speriamo di averne di più».

SP: Per concludere l'intervista, puoi condividere con noi un aneddoto che ti sta a cuore?

OV: “Questo aneddoto è di grande importanza per me a livello personale. Infatti, dopo aver vissuto questa esperienza ho deciso di continuare a lavorare nel padel… Nella piazza principale di Metepec, in Messico, ho organizzato un evento sociale dove abbiamo allestito un padel proprio in Place Centrale. Sono state invitate molte associazioni e scuole dei quartieri più poveri della città. L'obiettivo delle associazioni era quello di aiutare i giovani provenienti da contesti svantaggiati… Durante la settimana abbiamo introdotto il padel a circa 500 giovane. Questa settimana è stata molto forte per me e ancora oggi mi dà questa voglia di aiutare i giovani svantaggiati a praticare padel ! "

 

Per coloro che vorrebbero vedere l'intervista nella sua interezza (in spagnolo), si svolge appena sotto:

 

 

I colombiani lo adorano padel ! Quindi sì, non siamo i migliori, ma l'importante è partecipare. Hai capito, sono il chico che viene da Bogotà e ho intenzione di segnare il padel della mia impronta con Padel Magazine.