Prima di Mondiali giovanili che inizieranno il 20 settembre in Messico, abbiamo avuto l'opportunità di parlare con Brice Bernard, capitano della nostra squadra maschile francese e una figura importante nel padel Francese attraverso il suo progetto Padel in Occitania in particolare.

"Il progetto Padel Occitanie davvero vicino al mio cuore ”

Padel Magazine : Brice, puoi parlarci del lavoro che hai fatto con la tua squadra?

Brice Bernard : " Il progetto Padel Occitanie Mi sta molto a cuore, sono circondato da una squadra davvero completa: in primis Philippe Belou (presidente del campionato occitano), Grégory Louis (direttore del campionato), Eric Largeron (presidente della commissione padel). Intorno a me ho anche il mio gruppo di insegnanti che è composto da Yannick Maurel (capitano dei ragazzi) che da 2 anni riunisce ragazzini dell'Occitania e dei Paesi della Loira; Ho anche Steffi Merah (Vice capitano ragazze) e responsabile della squadra femminile durante gli accompagnamenti. 

Ci sono anche tante strutture che mi hanno dato una mano, tipo il tennis club di Blagnac per l'accoglienza, i pasti ecc..., il municipio di Blagnac per la messa a disposizione della struttura padel, il club Palavas My Center per aver ospitato e organizzato tornei che hanno permesso a 19 giovani di disputare 98 partite ufficiali (e per i quali il manager del club non è altro che Yannick Maurel), le TPC che ci ha messo a disposizione le piste nel nostro campo precampionato francese (tramite Kevin Tournemire) e anche l'hotel Holiday Inn Express Blagnac (con i coniugi Hillhouse). Sono molto grato per il loro aiuto nel nostro progetto. “

 

Brice Bernard Steffi Merah Yannick Maurel

“Senza il mio test positivo, penso che i Boys avessero grandi possibilità di vincere il campionato”

Padel Magazine : Torniamo al Campionati francesi. Quello che è successo ? Secondo te, senza questo episodio, la tua squadra avrebbe avuto la possibilità di essere campione?

Brice Bernard : “È difficile per me dirti cosa sarebbe successo senza averlo sperimentato. Senza il mio test positivo, penso che i Boys avessero grandi possibilità di vincere il campionato. Non senza dolore, ma avevamo due squadre molto competitive nel U14 & U18.

Da parte delle ragazze avremmo sicuramente battuto la Reunion Island, ma sinceramente sarebbe stato complicato contro la squadra PACA che aveva più esperienza di noi. Comunque il nostro progetto nelle ragazze era riuscire a costruire una squadra con ragazze giovani che giocano solo padel e altri che vengono dal tennis. L'obiettivo è farli progredire al massimo e, se possibile, farli integrare nella squadra francese. Per il momento ci sono 2 giocatori selezionati, Célia Tolano (Sete ) / Lou agosti (Blagnac), e anche Margo Andrieu (Blagnac) che era nella possibile lista di sostituzioni. È promettente per il futuro! "

Pochissimi campionati hanno una squadra femminile

Padel Magazine : Come spieghi il fatto che finalmente abbiamo così pochi campionati tra ragazze? Quali soluzioni per porvi rimedio? 

Brice Bernard : “Le ragioni del bassissimo numero di campionati tra le ragazze sono molte. Si parte da una mancanza di persona volontaria, competente, motivata nei campionati. Mai più. Si può parlare anche di budget molto limitato per la formazione dei giovani a livello nazionale, concorsi giovanili inesistenti, docenti non sufficientemente formati e non spesso motivati ​​dalla mancanza diobiettivi ecc. Altro fattore determinante secondo me è il fatto che le società non sono sempre in un obiettivo di formazione, ma in redditività, il che è sinceramente un peccato.

Nel complesso, a mio avviso, manca un progetto sportivo ambizioso.

È chiaro che siamo in un contesto particolare, e con il Covid, è difficile avere visibilità a breve e lungo termine, ma ciò non giustifica tutto. Come soluzione a tutto ciò, potremmo, ad esempio, promuovere scambi con le squadre in Francia anziano attraverso azioni diesperienza ecc. che potrebbe facilitare questo spirito di identificazione dei giovani nei confronti dell'istituzione “Equipe di Francia”. "

brice bernard ragazze

“È fondamentale avere visibilità internazionale a livello dei giovani”

Padel Magazine : Obiettivo, i mondi. Stai per assumere una nuova posizione nel Team France. Come ti senti riguardo alla tua nomina e come selezioni questi giovani talenti? 

Brice Bernard : "Dopo il mio stop qualche anno fa, come allenatore della nazionale francese dei ragazzi della prima squadra del Messico, eccomi di nuovo ad accompagnare i giovani come per caso in Messico… È una missione che svolgo con grande motivazione e determinazione per portare il meglio ai giovani con tutto il cuore. Si tratta di un grande riconoscimento da parte delle autorità del FFT, ma è anche un nuovo slancio nazionale.

Per me è fondamentale avere visibilità nazionale ma anche internazionale a livello dei giovani per poi avere i filtri giusti in ogni fascia di età e trasmetterli a tutti FFT, concorrenti, leghe, club, insegnanti, ecc... Si tratta di un'eccezionale formazione continua che va poi valorizzata.
I risultati sportivi devono essere ovviamente i più alti, ma costruire il livello più alto dei più giovani è il mio obiettivo principale."

Brice Bernard consiglia i giovani

Appassionato di calcio, ho scoperto il padel nel 2019. Da allora, è stato un amore folle con questo sport al punto da abbandonare il mio sport preferito.