Dopo oltre due ore e mezza di emozionante suspense, Léa Godallier (2e) e Teresa Navarro (44e) ha perso contro Barbara Las Heras (18°) e Veronica Virseda (17°e), con il punteggio di 6/1 3/6 7/6.

Un primo round a senso unico

Nel primo set, la francese e il suo compagno iberico subiscono la legge degli spagnoli e forse la sfida di questo primo match. Stanno inclinando 6/1 ma sembrano ovviamente al di sotto del loro livello potenziale.

Il secondo set è agguerrito, ma la coppia franco-spagnola riesce a battere a quota 8e Al 5/3 vincono il servizio e si offrono un 3e set, supportato da un pubblico ardente.

Teresa Navarro chiede quindi l'intervento di un fisioterapista prima dell'inizio del 3e impostato, ma rientra in campo senza mostrare alcun segno di debolezza.

Il Palazzo dello Sport è in fiamme

In seguito, la coppia con il punteggio più basso riesce a fare il primo break del set e conduce 2-1. Ma nella partita successiva deve salvare due palle break: è brillantemente il caso della prima, ma sulla seconda fallisce un pallonetto di Teresa in fondo alla finestra. La lotta continua e alle 6e partita, Godallier e Navarro salvano con successo altri due break point e pareggiano 3-3.

Intanto il Palais des Sports si infiamma sempre di più, con la speranza che una francese raggiunga 1/8e finale.

Spinte da questo pubblico, Léa e Terera fanno un nuovo break sul 4-4 portandosi sul 5-4, ma poi subiscono un break bianco. Tornati subito alla battaglia, ripetono il break illico, in vantaggio 6-5. Virsedas e Las Heras non ammettono la sconfitta e riescono a mettersi ancora una volta al servizio di Teresa Navarro, in una suspense insopportabile.

Nel tie-break gli spagnoli riescono ad alzare ulteriormente il proprio livello di gioco, non commettendo più colpe. Un tiro al volo troppo facile offerto, a vibora chi prende la finestra poi un ottimo cross al volo di Las Heras rende impossibile la missione di Godallier / Navarro. Quest'ultimo tenta ancora un ritorno vincente sulla linea lunga, ma sfiora la griglia per un soffio. A 2/6, un massimo bandeja de Léa fallisce nella fascia della rete, suonando la campana a morto delle loro speranze di 1/8e.

Jérome Arnoux Giornalista

Dopo 40 anni di tennis, Jérôme cade nel piatto del padel nel 2018. Da allora ci pensa tutte le mattine mentre si rade… ma non si rade mai il pala in mano! Giornalista in Alsazia, non ha altra ambizione che condividere la sua passione con te, che tu parli francese, italiano, spagnolo o inglese.