Bea Gonzalez: "Sogno di essere la numero 1 del mondo"

Bea Gonzalez è chiamato ad essere il futuro di padel femminile. La giovane andalusa non ha ancora 20 anni ed è già in 6° posto nella classifica WPT. Padel Magazine l'ha incontrata ai Campionati Europei.

I suoi Campionati Europei

“Adoro giocare i tornei qui in Andalusia, vicino alla mia famiglia e ai miei amici. È una sensazione molto speciale per me. ”

A seguito di un piccolo infortunio di Lucia Sainz, Bea Gonzalez non è stato in grado di giocare agli European Championships Open. "Non è un infortunio grave, ma soffriva, ed è meglio se evita il sovraccarico di giochi".

Obiettivo n ° 1

“Fin da quando ero piccola sognavo di essere n° 1 al mondo. Questo è l'obiettivo che abbiamo, ma accadrà quando sarà necessario. Non vado di fretta."

“Sono piccoli dettagli che mi fanno progredire di livello e in classifica. Più che nuove mosse, sono tecniche, mentali, di intesa nella coppia. Tutti questi piccoli punti si sommano e questo porta ad una progressione in classifica”.

"Con Lucia Mi sento molto bene. Spero che questo progetto duri per anni. Sono molto felice di giocare con lei, e credo anche lei! ”

Torna a Parigi

Bea Gonzalez aveva allora vinto il won Sfidante di World Padel Tour di Casa Padel (St-Denis), con Delfi Brea. L'andaluso sogna una nuova tappa del WPT a Parigi.

“Mi è piaciuto molto venire a giocare al Challenger a casa Padel nel 2019. Il torneo è stato fantastico, ed è stato bellissimo. Spero di poter tornare presto.”

Pubblicato da
Lorenzo Lecci Lopez