Miguel Benitez e il suo giovane compagno Pablo Cardona hanno ottenuto il “perf” della mattinata eliminando la testa di serie n°1 dei previas, Uri Botello/Javi Leal, dopo un match avvincente durato più di due ore. Gli outsider, che stanno disputando insieme il loro primo (e forse ultimo) torneo, hanno preso per la gola dall'inizio i favoriti, in particolare un Uri Botello lontano dal suo miglior livello, vincendo il primo set 6/2.

Leal e Botello hanno reagito nel secondo set, vinto in uno snatch dopo un tie-break controllato.

Nel terzo, Javi Leal ha lottato come un inferno per mantenere a galla la testa di serie 1, ma in attacco Cardona era in fiamme e Benitez incredibile per salvare punti d'oro e break point. Per tutta la partita, Botello e Leal non sono riusciti a convertire nessuno dei loro 20 (!!!) break point.

Il set finale si è concluso con un secondo tie-break, durante il quale Botello ha commesso per lui diversi errori insoliti. Più opportunisti e volontari, Benitez e Cardona hanno vinto 7 punti a 5.

Il mancino Cardona e il suo partner di Human Padel Aperto: Miguel Benitez.

Lle loro reazioni post-partita :

Miguel Benitez “E' stata una partita importante e molto combattuta. La corsia preferenziale potrebbe averci favorito un po'. Penso che abbiamo vinto molti “puntos de oro” e salvato molti break point. Ho smesso di contare dopo 20 salvataggi. È, credo, la prima volta che Pablo ha incrociato il 2e torre di anteprima e mostra una maturità incredibile per la sua età [NdR: ha 17 anni]. »

“Nel prossimo turno giocheremo contro Mario Del Castillo e Javi Martinez. Mario è il mio migliore amico. Viviamo molto vicini gli uni agli altri, giochiamo spesso insieme e spesso ci siamo affrontati nei tornei. Sono felice di giocare con lui per un motivo: uno di noi sarà nel sorteggio finale..."

Pablo Cardona : "Sono le 2e volta che gioco un secondo round di previas e quindi la prima volta che ho l'opportunità di raggiungere il tavolo finale. Sono molto felice. Quando abbiamo iniziato questo torneo, non mi aspettavo un risultato così buono. Quello che è certo è che Miguel mi porta molto, gioca a un livello molto buono e credo che meritiamo la nostra vittoria. E cercheremo di non fermarci qui. »

Quando gli viene detto che a volte è considerato "il futuro Ale Galan", Pablo Cardona reagisce: "Non è un complimento facile da accettare, sono molto lusingato. Cercherò di essere all'altezza di queste aspettative. Con tanto lavoro e voglia, spero che i risultati seguano. E ovviamente firmo subito se mi viene promessa una carriera come la sua. »

Jérome Arnoux Giornalista

Dopo 40 anni di tennis, Jérôme cade nel piatto del padel nel 2018. Da allora ci pensa tutte le mattine mentre si rade… ma non si rade mai il pala in mano! Giornalista in Alsazia, non ha altra ambizione che condividere la sua passione con te, che tu parli francese, italiano, spagnolo o inglese.