La squadra Varlion firma una delle più grandi prospettive nel padel francese nella persona di Thomas Leygue.

Il 21enne si unisce quindi al Varlion Pro Team come quarto miglior giocatore del suo paese e come nazionale francese. Arriva con la volontà di dare il massimo in questo 2022. Il suo obiettivo? Raggiungi il primo posto come giocatore francese e gioca un ruolo importante nei circuiti professionistici.

"Sono molto felice di iniziare questo progetto, l'arrivo in Varlion significa per me un salto di qualità in tutti i sensi e sono tanto più entusiasta poiché è un marchio che conosco da molti anni. Scommettono molto sui giovani talenti e questo mi piace “ha detto Thomas quando gli è stato chiesto del suo arrivo nel marchio.

Obiettivo: diventare il numero 1 francese


Thomas Leygue ha già avuto modo di vestire i colori del suo Paese, ed in particolare durante l'ultimo Mondiale in Qatar. È chiaro che per il 2022 la squadra francese resta per lui una priorità. Ha inoltre annunciato: Voglio giocare in più tornei possibili, qualificarmi per il maggior numero possibile e, perché no, essere tra i primi 100 al mondo. Mi piacerebbe continuare a far parte della squadra francese e lavorerò sodo per cercare di diventare il numero 1 in Francia“. Parole forti, che risuonano come note piene di ambizioni per il giovane francese.

thomas leygue varlion 4

La scelta della pala, passaggio difficile


A proposito della nuova collezione Varlion, dice che è stato difficile per lui decidere con quale pala avrebbe giocato, ma è contento della sua nuova racchetta. È con il nuovo Maxima Summum Prisma che ora si evolverà: “Ho provato diverse racchette e ho avuto difficoltà perché hanno tutte ottime caratteristiche. Alla fine ho optato per il Prisma Maxima Summum perché mi dà più controllo senza sacrificare la potenza e una migliore gestione dell'"uscita proiettile". Inoltre il fatto che il manico sia più lungo rispetto agli altri mi aiuta a dirigere meglio la racchetta.“. Un'analisi fine e precisa, che ci permette di capire meglio la sua scelta.

L'opinione di Varlion sulla firma di Thomas


A sua volta Felice Regalia (CEO e fondatore di Varlion) parla del giovane francese: “Thomas è il futuro di padel francese. Segue i passi giusti per raggiungere il massimo livello di competizione in questo sport. Abbiamo fiducia in lui, lo supporteremo nella sua carriera e sono sicuro che vivremo grandi momenti insieme.".
Un messaggio pieno di ottimismo che suggerisce solo cose positive in questa collaborazione tra Varlion e Thomas Leygue.

Nasser Hoverini

Appassionato di calcio, ho scoperto il padel nel 2019. Da allora, è stato un amore folle con questo sport al punto da abbandonare il mio sport preferito.