Dopo l'annuncio delle prime date del circuito lanciato da QSI in stretta collaborazione con la FIP, Luigi Carraro non ha esitato a dare il suo parere sulle potenziali mete di questo nuovo circuito.

Fortemente rivendicato per dieci giorni da Luigi Carraro, questo nuovo circuito che vuole essere il "Gamechanger" nel mondo delle padel, sta finalmente vedendo la luce del giorno. e con l'annuncio del primo Grande Slam a Doha, ora stiamo indovinando quando si tratta dell'annuncio dei prossimi potenziali Grandi Slam.

Il presidente della FIP non ha esitato a farci venire l'acquolina in bocca: ” I quattro tornei di categoria 1 saranno i nostri Grandi Slam e sono sicuro che uno di questi sarà organizzato in Italia. Siamo a un punto di svolta per tutto il mondo padel ".

Un tale media non è insignificante, soprattutto proveniente dal presidente della federazione internazionale di padel. Non è quindi da escludere che siano in corso discussioni, o che siano state citate gravi piste in Italia.

Aggiunge: " Non abbiamo mai avuto un tale entusiasmo per il nostro sport, né un futuro così positivo e professionale per i nostri giocatori. Anche l'Italia sta diventando una nazione importante in campo, con il terzo posto femminile e il quinto maschile agli ultimi mondiali “. Parole che dimostrano che l'Italia si sta occupando sempre più della sfera padel, e soprattutto, quello Luigi Carraro non è insensibile al fervore popolare che sembra emanare dai suoi connazionali nei confronti del padel generalmente.

Continua…

Nasser Hoverini

Appassionato di calcio, ho scoperto il padel nel 2019. Da allora, è stato un amore folle con questo sport al punto da abbandonare il mio sport preferito.