Marbella 2021: il Campionato Europeo padel vergogna

Gli campionati europei padel 2021 che ha avuto luogo a Marbella sono stati semplicemente un disastro in termini di organizzazione e persino una vergogna per molti versi. Mai una competizione internazionale è stata così sciatta.

Dietro lo scintillio, incredibili carenze e disorganizzazione generale hanno sorpreso e persino scioccato molte nazioni.

Non basta un articolo per raccogliere tutte le testimonianze e parlare di tutti i temi legati a questo Euro, presto proporremo una serie di post sulle carenze di questa competizione, le condizioni in cui si sono trovate le squadre, i media e torneremo su alcuni organizzatori il cui comportamento continua a scioccare.

Il silenzio degli organizzatori

Primo elemento particolarmente sconvolgente: il silenzio assordante dei responsabili di questo evento. Oggi non riusciamo ancora a capire con precisione chi facesse cosa in questa competizione.

Un giorno, istituzioni e organizzazioni dovranno parlare delle varie colpe commesse durante questo Europeo, lo devono ai giocatori e alle nazioni. Siamo davvero sorpresi di vedere la mancanza di trasparenza di alcuni.

Sono stati contattati i principali stakeholder: Fédération Internationale de Padel, Federazione spagnola di padel, Federazione Andalusa di Padel e ovviamente Padel View, e il capitano maschile della squadra spagnola Juanjo Gutierrez, essenziale durante l'evento.

La FIP, ad esempio, aveva appena ottenuto ottimi Campionati Europei in Italia 2 anni fa. E i giocatori si stanno godendo sempre di più le tappe del FIP Tour. La FEP è una grande Federazione di padel con i migliori giocatori del mondo, la FAP ha offerto grandi eventi ...

Per questo abbiamo cercato di capire come funziona la concorrenza? Funzionava diversamente dagli altri? Come siamo andati? dal successo dell'Euro italiano nel 2019 all'affondamento dell'Euro spagnolo nel 2021 ?


Due dettagli, però:

  1. Il VET è stato perfettamente chiaro su il suo coinvolgimento in questi Campionati Europei. "Non è l'organizzatrice“. Di conseguenza, non può intervenire su un'organizzazione di cui non sa nulla. Ramón Morcillo, il presidente della FEP è tornato su questo tema 9 luglio.
  2. La FIP ha delegato a priori questo concorso. La sua responsabilità sembra essere limitata. Gli abbiamo chiesto maggiori dettagli ufficiali su questa delegazione e sulla competizione in generale.

Come indicato nell'articolo, torneremo su questo argomento e cercheremo di tornare anche su “Direzione Deportiva Reunida".


Una gara salvata dai giocatori

Una cosa è certa : gli organizzatori possono dire grazie alle nazioni che ha portato e salvato i Campionati Europei di padel 2021

Senza i giocatori, una competizione non è niente. E anche questa volta questo adagio si è rivelato corretto. Nonostante un'organizzazione disastrosa, le squadre hanno giocato fino in fondo per offrirci uno spettacolo superbo. Le nazioni hanno salvato una competizione imbarcata molto male.

La Spagna ha ottenuto tranquillamente i suoi titoli di Campione Europeo di padel, sia nell'Open che nel concorso di selezione, sia per gli uomini che per le donne. C'è indubbiamente ancora un divario significativo tra gli spagnoli e le altre nazioni europee.

Nonostante questo, il Il livello medio europeo sta aumentando sempre di più. Nuove nazioni stanno arrivando anche al padel. Le piccole nazioni stanno diventando sempre più grandi e pericolose. La Danimarca ha persino sorpreso il suo mondo prendendo un punto dalla Francia, la terza nazione europea.

Italia, Svezia e Francia sono state le nazioni leader dietro la Spagna. Il Portogallo è stato il grande assente. Una nazione penalizzata per motivi “politici”, tema che qui non tratteremo ma che ha avuto necessariamente un impatto sportivo su questi campionati.

Stesso discorso per la Spagna, sanzionata e non testa di serie 1 del torneo, perché aveva partecipato nel 2019 come il Portogallo all'altro Campionato Europeo di padel organizzato dalla FEPA (Federazione Europea del Padel). Una sanzione in realtà per le nazioni seme che finirebbero con la Spagna. Risultato: concorrenza squilibrata con in particolare Francia, vicecampione d'Europa e Spagna nello stesso pool!

Toccheremo il fondo quando le nazioni si renderanno conto che non c'è nessun regolamento scritto sui Campionati Europei padel. 

Il pubblico ovunque tranne padel !

Speravamo di vedere molte persone in uno dei polmoni del padel globale. Marbella, una città che ha visto la prima terra di padel essere nato in terra spagnola.

La buona notizia: la città viveva quasi normalmente. I bar e le discoteche erano persino aperti. Le strade erano affollate. L'unico posto vuoto: gli Europei padel.

Semifinale dei Campionati Europei padel 2021: Francia-Spagna.

Dal primo all'ultimo giorno, i Campionati Europei di padel, avvenuta nel parcheggio di un centro commerciale, erano completamente isolati dal resto della città. La scusa del COVID stenta a passare: l'accesso agli stand era gratuito, la città era gremita di gente e i bar erano di nuovo aperti.

Il servizio di comunicazione era all'altezza? Un altro motivo spiega questo affondamento? Cercheremo di rispondere loro.

Un dilettantismo angosciante

E questo è solo l'inizio. Ma anche qui vi promettiamo che cercheremo di raccontarvi l'interno di un torneo che a volte è diventato un calvario per i giocatori ma anche per i rarissimi media presenti sul sito.

Diritti d'immagine: sorpresa e stupore

Torneremo anche su questi famosi diritti d'immagine che hanno fatto molto parlare di sé durante il concorso. Perché sì, oltre al generale dilettantismo degli organizzatori, le nazioni, le federazioni e i media hanno dovuto pagare per realizzare video, interviste filmate, partite di squadra per motivi accessori.

Abbiamo intervistato le parti interessate. Abbiamo cercato di capire le ragioni e l'organizzazione di tutto questo.

Quali erano i metodi per commercializzare questi diritti di immagine?

Quali sono state le parole degli organizzatori per far pagare le nazioni? E cosa dicono oggi?

Torneremo sui commenti fatti in particolare da Padel View, una nuova entità sconosciuta al grande pubblico, che ha avuto un ruolo centrale in questo evento. Ha spiegato di aver acquistato i diritti di immagine”molto costoso“Alla FIP per legittimare la vendita di questi diritti a determinate nazioni/media. Noi stessi siamo stati confrontati con questo argomento.

Solo che la FIP avrebbe ceduto i diritti a titolo gratuito anche se non siamo riusciti ad ottenere una risposta ufficiale su questo punto. E il discorso di Padel View si è improvvisamente evoluto bene da...

Come parlare di acquisti di diritti senza parlare delle condizioni in cui hanno lavorato i media? Niente elettricità, niente spazio per lavorare, niente wifi, niente acqua. I media sono stati accolti in modo piuttosto sorprendente. Anche qui la scusa del COVID ha una buona schiena. Vi racconteremo in immagini le condizioni in cui abbiamo lavorato.

Ringraziamo le nazioni, i giocatori e i giornalisti che hanno testimoniato in questa inchiesta e che vogliono solo una cosa: che non si ripeta. MAI PIÙ !

Pubblicato da
Franck Binisti