Il WPT non vince la sua causa contro Miguel Oliveira!

Padel Magazine ha ottenuto il documento che cambierà la situazione nella battaglia legale tra giocatori professionisti e WPT. Miguel Oliveira non dovrà pagare l'importo richiesto da Setpoint Events.

WPT contro Miguel Oliveira

Miguel Oliveira è uno dei primi giocatori sotto contratto con il World Padel Tour di aver aderito all'APT Padel Tour all'inizio della stagione 2021. Quindi, è stato il primo ad esserlo citato in giudizio dal World Padel Tour.

Secondo World Padel Tour, Miguel Oliveira non aveva partecipato agli eventi del circuito senza giustificato motivo. La regola è chiara in questo famoso contratto: il giocatore deve tutto il premio in denaro che ha ricevuto nella sua carriera moltiplicato per due.

"Ordine del giocatore Sig. Miguel Fonseca Oliveira di risarcire Setpoint Evenst SA fino al raddoppiare l'importo dei premi ricevuto dal giocatore durante il suo periodo di partecipazione al WPT, che attualmente ammonta a Euro 23 662,08, oltre interessi, ai sensi dell'art. 5.3 del contratto”.

Di fronte a ciò, Miguel Oliveira ha richiesto € 3.087,50 che non gli erano stati pagati all'inizio del 2021 quando il circuito si è reso conto che il portoghese si sarebbe unito all'APT. Padel Tour.

Una sconfitta per il WPT

Le CORTE CIVILE E MERCANTIL DE ARBITRAJE (CIMA), che è il tribunale arbitrale competente per tale controversia, ha pronunciato il lodo mercoledì 27 aprile. Entrambe le richieste vengono respinte.

Anche se Miguel Oliveira non riceverà i 3 euro che il WPT gli doveva, non dovrà rimborsare due volte il suo montepremi!

Puoi leggere la frase qui sotto:

"In considerazione di quanto sopra, e al fine di risolvere la controversia ad essa sottoposta a norma di legge
l'ARBITRO UNICO dichiara:
1) Respingere La richiesta avanzata da SET POINT EVENTS SA nei confronti del Sig. Miguel Fonseca Oliveira è respinta.
2) Respingere la domanda riconvenzionale avanzata dal Sig. Miguel Fonseca Oliveira nei confronti di SET POINT EVENTS SA.
3) Visto il rigetto delle due istanze, non occorre statuire in modo specifico sulle spese, dovendo ciascuna parte sostenere a metà le spese sostenute di propria iniziativa e le spese comuni.

4) Prendere espressamente atto della pretesa di SET POINT EVENTS SA nei confronti del Sig. Miguel Fonseca Oliveira per l'importo dell'anticipo sulle spese pagato dall'attore a copertura dell'importo dell'operazione arbitrale che corrisponde al convenuto. L'importo di tale credito sarà certificato dalla Segreteria CIMA al momento della liquidazione."

estrattore di SUCCO World Padel Tour contro Miguel Oliveira

Una storia di PSA?

Questa frase sembra capitale per la guerra legale tra i giocatori di padel professionisti e il World Padel Tour. Un tribunale competente ha si è pronunciato contro la clausola del contratto che tutti i giocatori temevano fino ad allora, creando così un sfondo giuridico per la difesa dei futuri giocatori attaccati dal WPT.

Anche se bisognerà attendere le sentenze delle altre cause del WPT contro gli altri giocatori, possiamo pensare che quest'ultimo non dovrà pagare grosse multe al WPT se decidono di non rispettare il loro contratto.

Se il caso Oliveira costituisce un precedente, possiamo dire che i giocatori quindi non rischiano più molto nella loro battaglia con il WPT. Nella stagione 2022 che è quella di lancio di Premier Padel e laampliamento dell'APT Padel Tour, possiamo anche chiederci se i giocatori del WPT continueranno a giocare nel circuito che li sta facendo causa.

Vedremo nelle prossime settimane quale sarà la reazione dei giocatori, ma questa frase indebolisce la postura del World Padel Tour, che suona più che mai.

Pubblicato da
Lorenzo Lecci Lopez