Avevamo incontrato Kevin Farhang qualche mese fa. Durante questo incontro, ci ha parlato della sua passione per il badminton e padel. In particolare, ci aveva raccontato la sua voglia di prendere parte a tornei di padel funzionari. Questo fine settimana ha preso parte alla p100 organizzata da Tennis Padel Sole. E il minimo che possiamo dire è che si è distinto, finendo terzo nella competizione, giocando contro i giocatori con tutti i sensi.

Ci ha spiegato la difficoltà del gioco padel con la sua disabilità:Non sento alcun suono o vibrazione sul tappeto/sabbia. Negli angoli, difficile sapere se la palla colpisce prima il suolo o la finestra/griglia o entrambi contemporaneamente. È complicato per me che non riesco a sentire questo rumore sapere se è un difetto o meno, e a volte mi sbaglio! il padel è uno sport fatto per udire le persone, è più uditivo che visivo."

Nonostante questo, Kevin si sta divertendo sulle piste e questo terzo posto ne è una buona prova.

Thomas Jay

Dopo essere stato scosso dal tennis per quasi 15 anni, sono diventato un fan assoluto di suo cugino, il padel. Da quasi un anno inseguo la pallina gialla con un'altra racchetta, ma con altrettanta passione! Con sede a Lione, intendo farti conoscere meglio il padel nella regione e a livello nazionale.