Johan hakansson, giornalista di Padel febbre in Svezia, era presente ai Campionati Europei di Marbella il mese scorso. Sorpreso dalla povera organizzazione, lancia un messaggio forte.

Johan è giornalista dal 1987 e ha partecipato a diversi giochi olimpici, campionati mondiali in molti sport. Ha seguito numerosi eventi per quasi 30 anni.

Da 5 anni scrive per Padel febbraio. Ecco la sua testimonianza.

“La peggior competizione a cui ho partecipato”

“I Campionati Europei di Marbella sono la peggior competizione che abbia mai provato a coprire.

Prima di tutto: accreditamento. Come lo ottengo? Nessuno lo sapeva. E la FIP era impossibile da raggiungere prima della competizione.

Va bene, sistemeremo la cosa a Marbella, sul posto. No. Impossibile per diversi giorni. Nessuno sapeva niente. E quando contatti la FIP, dicono che cercheranno di fare del loro meglio! Come se fosse qualcosa di difficile. (ndr. la FIP ha delegato l'organizzazione dell'evento)

"È vietato fotografare"

“In due giorni abbiamo lavorato senza accreditamento, era uno scherzo. Il mio fotografo è stato fermato all'ingresso. Dispositivi Pfoto proibites!

Dopo due giorni volevamo tornare a casa. La federazione svedese ha dovuto contattare la FIP ai massimi livelli.

E dopo: sempre uno scherzo. Nessun posto di lavoro per i giornalisti. Senza elettricità. Senza internet.

E anche il luogo della partita era uno scherzo. La gente veniva a vedere, ma se la partita era al chiuso, nessuno poteva vederla. I campi esterni erano al di sopra del livello del pubblico, quindi non potevi seguire la partita.

E soprattutto, l'organizzazione era arrogante e sleale.

Sto seriamente pensando di non coprire mai più un campionato FIP. Era troppo oltraggioso".


Nota: La FIP e la FEP non hanno organizzato i Campionati Europei di padel. La FIP ha delegato l'organizzazione.


 

Lorenzo Lecci López

Dai suoi nomi possiamo intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un plurilingue appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per adorazione sono le sue due gambe. La sua ambizione è quella di coprire i più grandi eventi sportivi (Giochi Olimpici e Mondiali). È interessato alla situazione di padel in Francia e offre prospettive di sviluppo ottimale.