In Martinica, le padel vivendo un boom. Jean-Jérôme Izambard, Capo della Commissione padel in Martinica, ci spiega le sfide e le opportunità per il padel sulla sua isola e ci fornisce piani per aumentare le risorse dei club locali e rendere l'isola un hotspot per padel Nei Caraibi.

Un programma per assegnare le piste ai club che ne hanno bisogno

“In Martinica, il padel ha iniziato a crescere davvero nel marzo 2021 con l'installazione dei primi tre tracciati presso un circolo privato denominato Arena, oltre ad altri due tracciati gestiti dalla Lega. Da allora, il numero di giocatori è aumentato solo in risposta a questa domanda. L'Arena ha aggiunto due nuovi tracciati, portando il totale a cinque.

Allo stesso tempo, la Lega ha lanciato un ambizioso programma per sviluppare otto ulteriori tracciati distribuiti in diversi club. Attualmente questi binari sono in fase di installazione e dovrebbero essere tutti operativi entro la prima settimana di giugno. Questo programma della Lega rappresenta un grande passo avanti poiché consentirà di assegnare le piste ai club che ne hanno bisogno. Così, nel giro di pochi anni, siamo passati da zero a sette binari, e arriveremo a un totale di quindici entro la fine del 2024”.

Le padel crescente

“Sentiamo una certa saturazione nei club padel in Martinica, soprattutto nelle ore di punta. Tra le 16:00 e le 22:00 è praticamente impossibile trovare un posto libero, tutto è prenotato con una settimana di anticipo. Questo è anche il motivo per cui c'è questo piano per aggiungere nuove tracce.

La sera, mentre i motivi di padel sono costantemente occupati, i nostri campi da tennis nei grandi centri, come il Centro Lega che ne ha sette, spesso rimangono liberi, soprattutto al di fuori dei periodi di gara. Ciò mostra chiaramente la crescente popolarità di padel rispetto al tennis.

Al di fuori di queste ore di punta, c’è ancora del lavoro da fare, in particolare adeguando la politica dei prezzi, per riempire meglio i club nelle ore non di punta della giornata”.

padel-martinica

4 tornei al mese da settembre

“Quest'anno abbiamo implementato per la prima volta un programma regolare di tornei, che va da P100 a P500, con due tornei al mese in media in Martinica. Grazie all’aumento del numero di piste, prevediamo di intensificare questa offerta a circa quattro tornei al mese dall’inizio dell’anno scolastico a settembre 2024.

La Commissione Padel, composta da cinque persone, lavora attivamente all'organizzazione di questi eventi. Abbiamo ottenuto queste otto piste aggiuntive che sono attualmente in fase di installazione e prevediamo l'aggiunta di altre sette piste entro il primo trimestre del 2025, che porteranno il totale a 22 piste. Questo sviluppo è essenziale per il nostro progetto che si propone di realizzare padel uno strumento per incrementare le risorse proprie dei club e della stessa Lega.

L’obiettivo è creare un modello economico sostenibile che possa compensare il calo dei sussidi pubblici e offrire una solida alternativa all’espansione delle offerte private. Vogliamo bilanciare il panorama sportivo integrando il padel nei nostri club di tennis esistenti, il che non solo diversifica le nostre attività, ma aumenta anche le nostre entrate. Questa strategia ci consentirà di consolidare la nostra presenza nella regione e di offrire una proposta di valore interessante per i nostri membri e la comunità”.

Verso un boom padel In Martinica

“Per i prossimi cinque anni sono molto ottimista riguardo allo sviluppo di padel. Abbiamo già quasi assicurato i finanziamenti necessari per nuove strade, quindi sono fiducioso che entro il 2025 avremo aumentato notevolmente la nostra offerta. Attualmente, con una popolazione di 350 abitanti in Martinica, stimiamo di avere tra i 000 e i 500 giocatori abituali di padele quasi 200 licenziatari specifici per padel. Penso che questo numero potrebbe facilmente raddoppiare nei prossimi anni.

L’anno scorso siamo riusciti a superare il traguardo delle 3000 licenze FFT, cifra che non raggiungevamo da diversi anni. Prevedo che raggiungeremo rapidamente dai 2000 ai 3000 praticanti padel, con un numero di licenziatari vicino a 1000.

L'offerta di padel è concentrato principalmente nella zona centrale della Martinica, intorno alla capitale, il che limita l'accesso a chi si trova in zone periferiche che a volte devono percorrere dai 40 ai 50 chilometri per giocare. Tuttavia, con la recente aggiunta di due nuovi binari da parte della struttura privata e una maggiore comunicazione intorno al padel, l'interesse per questo sport è esploso. Si rivolgono molti atleti di altri sport come beach volley, badminton, ping pong e squash padel, soprattutto da quando non abbiamo più una sala da squash. Ciò ha contribuito ad espandere la nostra base di giocatori.

E poi la nostra posizione geografica è un vantaggio. Siamo situati nel bacino dei Caraibi, vicino a Brasile e Argentina, e a sole due ore e mezza di volo da Miami, abbiamo il potenziale per diventare un importante hub. Possiamo essere una vera staffetta nei tornei caraibici o americani e dobbiamo sfruttare questa cosa”.

Dorian Massy

Nuovo seguace di padel, Sono affascinato da questo sport dinamico che unisce strategia e agilità. Trovo nel padel una nuova passione da esplorare e condividere con te Padel Magazine.