Un torneo organizzato al Roland-Garros, una medaglia di bronzo ai Mondiali maschili e un boom di iscritti, tutto va bene per il padel Francese nel 2022! Ma quali sono i prossimi passi? Éric Largeron, il funzionario eletto responsabile di padel per la Federazione Francese di Tennis, si è confidato al nostro microfono. 

P1500: una nuova categoria di tornei premium

La Federazione francese di tennis conta già 22 membri 000% padel. Un numero che continua a crescere ed è riuscito a catturare 1 licenziatari aggiuntivi in ​​meno di 000 settimane. Una cifra che però non conta tutti i giocatori di padel che hanno una licenza multi-racket.

Per deliziare tutti questi giocatori, e in particolare i più acuti, la FFT sta pensando di allestire un nuovo formato di torneo: il P1500.

Questo formato atteso dai migliori giocatori dovrebbe essere messo in atto dal 2023. Éric Largeron ha anche affermato che le mentalità stavano cambiando sempre di più e che la riluttanza che ha osservato per un certo periodo al Consiglio nazionale di Padel gradualmente dissipato.

« L'idea è quella di ridare lustro ai tornei di alto livello. Quest'ultimo è stato in qualche modo perso con la moltiplicazione di P1000 "Lui spiega.

In effetti, questo si tradurrà in 4 o 5 gare durante l'anno. L'unica difficoltà sarà trovare date che consentano la partecipazione di un massimo di giocatori di alto livello perché la moltiplicazione di WPT, APT e Premier Padel rendere più difficile l'organizzazione di un tale evento.

Guichard Blanque P2000 Tolosa

Passa da 10 a 15 tornei di padel contato

Lo sviluppo di una guida alla competizione padel è sui piccoli giornali. L'obiettivo sarebbe aumentare il numero di tornei presi in considerazione dalla FFT. Concretamente l'idea sarebbe quella di passare da 10 a 15 tornei.

Éric Largeron confida che è possibile una revisione del sistema di assegnazione dei punti in modo che riflettano il più possibile le prestazioni dei giocatori nei tornei.

La sequenza logica è to sviluppare il padel femminile ancora sottorappresentato. Infatti, solo il 15% delle donne ha iniziato a gareggiare contro il 32% nel tennis.

L'altro asse di sviluppo si concentrerà sui giovani. In ritardo rispetto ad altri grandi paesi in padel" La Francia deve accompagnare i prodigi di domani. Insomma, il 2022 è stato storico e il 2023 sembra ancora più promettente. “Conclude l'eletto preposto padel.  

Bisognerà attendere il 16 dicembre affinché tutti i soggetti siano definitivamente convalidati dal COMEX.

https://youtu.be/Kr5GZotzRYM