Claude Baigts è oggi il Presidente della European Association of Clubs Padel privato (AECP). Ci racconta i suoi progetti e la sua visione del quadro federale francese e globale.

La Coppa Europa dei club privati ​​a Malaga

Lorenzo Lecci López: Quali sono le tue notizie? Cosa stai facendo adesso?

Claude Baigts: “Vivo a Malaga dagli 8 ai 10 mesi all'anno. Approfitto delle risorse di questa bella e vasta regione che ne è il cuore padel Spagnolo e il luogo di nascita di padel globale. Una sorta di pellegrinaggio. Come molti organizzatori di eventi sportivi o culturali, abbiamo dovuto mettere da parte l'organizzazione di tutti i nostri eventi da marzo 2020. Ma stiamo cogliendo l'occasione con i leader delle nostre associazioni per ripensare al nostro futuro, che è destinato ad essere denso come il nostro passato. recente nel 2019 ".

"Durante'Open di Francia di Padel en 2016 rilanciato dopo 12 anni di dormienza su richiesta del sindaco di Tolosa e con il sostegno di Toulouse Padel Club, abbiamo proposto ai club privati ​​europei di unirsi a noi per creare una competizione: la Coppa dei Club europei Padel, che sul modello dello sport americano litigherebbero con franchigie di club o società ".

“Nel 2017, per la 1a edizione in Toulouse eravamo riusciti ad attirare 8 club, poi nel 2018 a Parigi 12 club, e nel 2019 a Valencia; 16 club. Per il 2020, a Malaga abbiamo avuto Club 24 chi non ha potuto incontrarsi per mancanza del Covid si ritroverà nel 2021 a Malaga presso il club Léon 13. Per il 2022 convalideremo la candidatura di Stella Padel a Coimbra in Portogallo, e nel 2023 quella di Palakendro in Bari Italia. Senza dimenticare gli Open di Francia di Padel signore a Tolosa con Tolosa Padel Club e Open di Francia di Padel Uomini a Perpignan con il Mas e un'edizione mista in un'altra città ".

“Il nostro prossimo futuro è focalizzato European Club Cup, la Coppa Intercontinentale in Marocco, ma anche progetti come un file Campionato europeo per club pouvant riuniscono FIP e FEPA, possiamo sempre sognare, ma almeno ci proviamo. Abbiamo anche un progetto con uno dei nostri franchisee: il Club de Valdoreix da Barcellona per un torneo (International Las Promesas). Aggiungiamo anche file allo studio con Padel Agenzia di viaggi (Italia) e Sahara Event (Marocco) si sono concentrati su proprietari. "

intercontinentalepadel-2019-Dakhla

Lorenzo Lecci López: Molte entità si affidano a te nell'organizzazione degli eventi. Da dove pensi che venga questo riconoscimento?

Claude Baigts:“Il riconoscimento delle nostre organizzazioni deriva dalla professionalità di tutti i leader che organizzano le gare e i servizi correlati: alloggio, ristorazione, assistenza medica, cerimonie di apertura, premiazioni e laboratori di discussione tra animatori, tra giocatori, tra insegnanti. Tutto questo è finanziato al 75% o addirittura al 100% dalla sponsorizzazione. "

“L'Agenzia Nazionale di Padel all'interno della FFT "

Lorenzo Lecci López: Il mese scorso Gilles Moretton è stato eletto presidente della FFT. Questa è una buona notizia per il padel ?

Claude Baigts: "Prima di pensarci Padel dobbiamo pensare Tennis, auto Gilles Moretto è stato eletto dal presidenti di club di tennis, che hanno molto sicuramente ha fatto la scelta giusta. Gilles era un giocatore di Coppa Davis e uno dei migliori doppi al mondo. È anche l'organizzatore di per anni l'Open International de Lyon, poi boss di Pallacanestro a Villeurbanne e finalmente capo di un canale televisivo e bene altre attività che sono state fiorenti. La FFT non è solo licenza e gestione del club, lo è anche una grande compagnia di eventi sportivi (Roland Garros- Bercy) che richiede uno chef con competenze in tutti i settori e lui Gilles Moretton li possiede. "

Lorenzo Lecci López: Per tornare al padel che è sotto la delega della FFT. Gilles Moretton, presidente della FFT, è questa una buona notizia per il padel ?

Claude Baigts: "Diamo alla nuova squadra il tempo di ambientarsi. Ma le prime dichiarazioni del Presidente vanno nella giusta direzione, poiché potevo capire che la sua visione somigliava a quella di un cittadino padel all'interno della FFT. Progetto che ho sostenuto per 4 anni con la precedente squadra federale. Ispirato dalla British Sport Agency, indipendente nella sua vita quotidiana, dal Ministero, ma in anticipo raggiungere obbiettivi di detto Ministero. In altre parole l'agenzia di padel avrebbe: un presidente (Gilles Moretton) e un vicepresidente padel (persona qualificata). Il primo fissa tutte le missioni, gli obiettivi, i budget; il secondo prepara la strategia, imposta le risorse umane e materiali e gestisce la struttura su 2 Olimpiadi ".

“Vorrei mettere a disposizione di chi vuole il piano di questa agenzia e alcune idee innovative come rendere i club privati ​​i 17 centri regionali di Padel (14 + 3), i 95 centri dipartimentali con in aggiunta i club di tennis che hanno un piano padel e il 1 ° grande centro nazionale senza dover costruire alcuna struttura. Formazione del personale, insegnanti, selezione delle squadre francesi e formazione, è tutto pronto, ancora una volta le strutture, gli uomini per quest'ultima bisognerebbe attingere alla nuova piscina di padel Europeo e francese. "

claude baigts lorenzo skype

“Una revisione dell'organizzazione di padel francese" 

Lorenzo Lecci López: Hai creato una teoria chiamata “La Repubblica Democratica dei Club di padel", Che cambierebbe il sistema attuale. Puoi spiegarlo?

Claude Baigts: “Non sono sicuro che il termine creare sia adeguato, penso più a una riflessione ma qualunque cosa. Il RDCP vuole essere un club di pensatori guidati da un'idea guida: le padel può svilupparsi in modo sostenibile solo da club privati ​​in grado di creare a padel indipendente da qualsiasi denaro pubblico.

“I club privati, attraverso i loro praticanti, generano un'economia basata sul servizio e non sulle licenze, che è spesso vissuta come un'imposta aggiuntiva raccolta da organizzazioni che a loro volta sono in parte finanziate dalle tasse francesi. È la doppia penalità "

“Si tratta di una revisione completa dell'organizzazione di padel Francese che è essenziale e l'Agenzia nazionale di Padel affidandosi come abbiamo appena visto a persone qualificate e non da clientelismo sarà in grado di affrontare tutte queste sfide. Definisci il file padel attività fisica e padel atletico."

"Deluso dalla produzione della FFT tra il 2014 e il 2020"

Lorenzo Lecci López: Durante l'intervista a Julio Alegriae Alfredo Garbisu (che tu conosci bene), e ancora oggi proviamo una vera delusione di chi indossava il padel negli anni 90. Ti sentiamo spesso dire che tutto questo tempo è andato perso perché siamo ancora allo stesso stadio. Il decennio del 2020 mi sembra il momento giusto, perché il padel è supportato da un numero maggiore di paesi (la PadelMania in Italia, o il boom in Svezia). Cosa ne pensi ?

Claude Baigts: “Innanzitutto ammiro il coinvolgimento in 30 anni di questi grandi servitori del padel e misuro il loro merito. Io che dopo 12 anni dovevo fare un passo indietro per ricaricare le batterie. "

“I testimoni di padel Anni '90 come Philippe Sassier a Monaco, Philippe Wertz in Belgio e molti altri come me sono sorpresi di questodopo 20 anni siamo ancora allo stesso livello nel
gestione di padel. Se guardiamo da vicino, sono le federazioni all'inizio del padel in Spagna, Argentina, Brasile, Portogallo, Belgio, Italia, Austria, USA? La risposta è no. Un'eccezione: la Francia. "

“Parliamo della Francia: dal 1992 al 2003 - parlo solo di quello che so - il FFP ha organizzato:

- La creazione di Centro nazionale Padel a Blagnac Tolosa: 3 campi al coperto e 2 campi all'aperto
- 25 centri dipartimentali di Padel 2 tribunali finanziati dal FFP e 150 quasi offerti alle comunità
- Creato con il Ministero dello Sport, Insep e UFRSTAPS, il pedagogia di padel français e diplomi che consentono l'insegnamento di padel
- Un French Open su Place Publique ogni anno popolare tra i più grandi giocatori del mondo e seguito da migliaia di spettatori e media come TF1-FR3-TLT - Europe 1-RTL- L'Équipe - Paris-Incontro…
- Un circuito nazionale di 20 tornei da Marsiglia a Metz e da Rouen a Strasburgo
- Gestione delle squadre francesi e presenza in 6 campionati mondiali e 4 europei. Numerosi gli incontri tra la Francia e le Nazioni europee e sudamericane
- Infine organizzazione del mondo Padel nel 2000 in Francia con finali in Place Publique a Tolosa: 13 nazioni, classifica 64 per gli uomini e 32 per le ragazze ".

“Lo capirai Lorenzo Sono deluso dalla produzione della FFT dal 2014 al 2020 e risultati qualitativi e quantitativi ".

Open-de-France-de-padel-2020%

Lorenzo Lecci López: Secondo lei, questo periodo (2014-2020) segna un rallentamento nell'espansione padel in Francia ? Il padel è in pieno sviluppo?

Claude Baigts: "Ti rispondo di no. Abbiamo parlato del boom del tennis tra il 1982 e il 1990 con la campagna per 5 tribunali finanziata dallo Stato e dalle autorità locali, che consentirà di costruire un parco di 000 tribunali in 15-000 anni. Lì accetto di parlare di Boom. Ma in Svezia quanti tribunali padel in 5 anni: 50 - 100? Il successo è che sono tutti club privati ​​- Danimarca se troviamo 5 club, parleremo di un embrione di padel e posso continuare questo elenco. L'unica eccezione è l'Italia, lì si può parlare di un'esplosione nel senso buono del padel. Ma anche in questo caso è il settore privato la forza trainante. Forse sono impaziente o troppo realistico e vedo solo i freni, non gli acceleratori. "

"Un FIP con 10 dipendenti e un budget di 1 milione"

Lorenzo Lecci López: Ritornare a Dichiarazioni di Alfredo Garbisu per quanto riguarda la FIP, volevi reagire.

Claude Baigts: "Non è con un programma che si limita alla revisione degli statuti della FIP e della sua amministrazione che si può sperare di vedere la FIP diventare l'entità che manca nello sviluppo strutturato della FIP. padel. Abbiamo conosciuto presidenti che avevano tutti qualità e non è Luigi Carraro l'attuale Presidente che manca, tutt'altro, e ha dei risultati. Ma è una struttura di cui la FIP deve dotarsi: 10 dipendenti a tempo pieno e azioni a lungo termine sul campo da sostenere federazioni, organizzatori di tornei, club. Il budget della FIP sarebbe allora 1.000.000 € all'anno. "

Lorenzo Lecci López: Come trovare un budget di 1 milione di euro ogni anno?

Claude Baigts: "Questo è il lavoro di qualsiasi candidato alla Presidenza della FIP. Non entrerò nei dettagli per trovare questo budget. Ma se il candidato non riesce a trovare 10 persone disposte a farsi garante per 100.000 euro ".

“L'AECP trova ogni anno 75 euro e l'Open di Francia fino a 000 €. Chi siamo accanto a FIP o FEPA? Al massimo una formica. "

Lorenzo Lecci López: Me lo ha detto Julio Alegria la scorsa settimana le padel ha dovuto sbarazzarsi delle federazioni di tennis. Sei d'accordo ?

Claude Baigts: “Siamo tutti d'accordo che una Federazione Nazionale di padel è meglio che essere attaccati a un'altra federazione, tranne forse in Francia. L'organizzazione dello sport in Francia è molto speciale anche se è in corso una riforma. Dobbiamo quindi costruire con la FFT - che non è tutt'altro che il peggior partner per l'Agenzia nazionale di Padel-. Questo è il motivo per cui il padel non ha alcun interesse ad opporsi alle due discipline, sono solo cugini come lo squash, la pelota basca, il ping pong e persino il badminton ".

Lorenzo Lecci López: Grazie Claude, siamo giunti alla fine dei temi da affrontare. Hai qualcosa da aggiungere per concludere?

Claude Baigts: "Il afferma il generale di padel sont necessaire in ogni paese, a livello nazionale, ma anche a livello europeo e mondiale. EFCA desidera svolgere questo ruolo unificante, produrre Coppa Europa di club privati e Campionato europeo per club un'entità come l'Airbus di padel Europei con FFT-FEPA - FIP, siamo pronti ad accogliervi o unirvi a voi. "

Trova l'intervista completa nelle immagini appena sotto:

Lorenzo Lecci López

Dai suoi nomi possiamo intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un plurilingue appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per adorazione sono le sue due gambe. La sua ambizione è quella di coprire i più grandi eventi sportivi (Giochi Olimpici e Mondiali). È interessato alla situazione di padel in Francia e offre prospettive di sviluppo ottimale.