Pochi giorni fa il World Padel Tour ha presentato la sua nuova versione 2.0 nel tentativo di recuperare giocatori dal circuito per i prossimi cinque anni.

Ricorda che per più di un anno, e l'arrivo di Premier Padel, questi ultimi continuano a farlo gridare il loro disappunto con il WPT e che la situazione è particolarmente tempestosa.

È stato attraverso una conferenza orchestrata da Alex Corretja che il circuito ha lanciato la sua nuova campagna di seduzione.

Possibile riconciliazione?

Lo sappiamo tutti, i giocatori sono stufi di questo circuito che pretende somme astronomiche per la partecipazione ai tornei concorrenti Premier Padel.

Nonostante questa situazione mal avviata, lo spagnolo sembra determinato a riprendere i pezzi tra le due parti e proporre aree di miglioramento per sviluppare il circuito. Ha preso atto delle lamentele del PPA e promette di trovare accordi con loro per soddisfare il più possibile le loro richieste. Durante questa famosa conferenza, il catalano ha espresso la sua volontà di andare avanti e ha invitato i giocatori a “lasciati alle spalle quello che è successo prima e continua ad andare avanti insieme".

Una possibile riconciliazione tra il WPT ei giocatori?

Sanyo dà il suo parere sulla situazione

In un'intervista con i nostri colleghi di Olé, l'uomo soprannominato “el Mago de San Luis” si è confidato con noi e ci ha dato la sua opinione su questa situazione.

Ricordiamo che i vertici del circuito spagnolo hanno lanciato un invito ai giocatori per presentare la nuova versione del World Padel Tour, ma non hanno ricevuto il rendimento previsto. la prova è La lettera aperta di Pablo Lijo indirizzato ad Alex Corretja.

“Abbiamo ricevuto una lettera dal WPT con l'invito a presentarci il “Nuovo World Padel Tour”. Penso che per rispetto verso questo circuito che da tanti anni fa grandi cose, con i suoi errori ovviamente, dobbiamo dargli la possibilità di ascoltarli. Poi noi, i giocatori, prenderemo una decisione. Soprattutto sono con i giocatori e dobbiamo rimanere uniti.

Più tollerante ma non meno unito, Sanyo Gutierrez non sembra chiuso alle discussioni con il circuito spagnolo. Consapevole che il WPT ha commesso degli errori, crede ancora che per il momento questa struttura sia quella che ha fatto di più per il padel professionale. Riuscirà a convincere i suoi compagni?

Sebastien Carrasco

Futuro naturopata e appassionato padel, Seb è il gentiluomo della salute/cibo di Padel Magazine. Si destreggia tra pala, quinoa e oli essenziali. Da quasi due anni si occupa con la stessa passione della notizia del pallino giallo.