Fede Chingotto rinasce dopo aver unito le forze con Ale Galan. Con sei finali in sei tornei e tre titoli, la nuova coppia “Chingalan” tiene testa ad Arturo Coello e Agustin Tapia. Ci viene offerta una vera battaglia tra queste due coppie e questi non sono i fan di padel chi se ne lamenterà.

Lunedì nella finale in Cile, Agustin Tapia e Arturo Coello, dopo aver concesso un 6/0 agli avversari, hanno iniziato a vedere riaffiorare lo spettro di Mar Del Plata, loro che avevano perso in Argentina dopo aver vinto il primo set contro la coppia numero 2.

Per riuscire a uscire dall'acqua, il “Re Arturo” e il “Mozart di Catamarca” dovevano mantenere la calma, come ha spiegato Agus durante un cambio di schieramento.

“C’è una sola chiave in questa partita: avere la testa buona. Anche se sembra che Chingotto sia alto 1,95 e sembra impossibile fargli un punto, dobbiamo tenere la testa forte per non scoraggiarci. Questo è ciò che provocano, ma anche ciò che provochiamo nei nostri avversari. Resistendo mentalmente rimaniamo in partita”.

Un messaggio che ha dato i suoi frutti e che dimostra il rispetto dell'argentino per il suo connazionale. Capaci di restare a lungo senza sbagliare un colpo e addirittura di fare la differenza quando necessario (14 tiri vincenti in semifinale con un 7 su 8 nello smash!), Fede Chingotto è al top della sua forma fisica, e questo evidentemente non sfugge a nessuno!

Xan è un fan di padel. Ma anche il rugby! E i suoi post sono altrettanto incisivi. Preparatore fisico di diversi padel, scopre post atipici o tratta argomenti di attualità. Ti dà anche alcuni suggerimenti per sviluppare il tuo fisico per il padel. Chiaramente, impone il suo stile offensivo come sul campo di padel !